Home Page
 
STATUS PROJECT

HEATH BUNTING
INAUGURAZIONE SABATO 18 APRILE

DAL 18 APRILE AL 18 MAGGIO 2009

DOWNLOAD
- ENGLISH PRESS RELASE
- INVITATION CARD
- HANDWHEEL

 
Status Project - Heath Bunting 2009, Exhibitions view at dispari&dispari project

COMUNICATO STAMPA: dispari&dispari project inaugura sabato 18 aprile la mostra -Status Project-, anteprima assoluta Italiana sulla ricerca artistica di Heath Bunting, figura emblematica nel mondo dell'arte contemporanea considerato uno dei padri fondatori del movimento artistico della Net.art. Cosa succede quando entriamo in una lista per ricevere sussidi statali, quando richiediamo una carta di credito o piu' semplicemente quando ci rechiamo in una autoscuola per ricevere una licenza di guida provvisoria? -The Status Project- e' un progetto in continua espansione iniziato da Bunting nel 2004 con lo scopo di creare ed archiviare una mappatura del sistema globale che ci permetta di penetrare l'intricata struttura istituzionale al fine di capire come muoverci piu' agilmente nelle infinite pratiche che stanno dietro ad ogni piu' piccola azione. Il corpus espositivo della mostra e' formato da mappe, grafici, schemi e fotografie, il mezzo piu' immediato e impersonale scelto da Bunting per instaurare un dialogo diretto con lo spettatore coinvolgendolo in questa analisi capillare ed organica del sistema nel quale viviamo. Saranno anche esposti una serie di ritratti di artisti, amici e collaboratori realizzati attraverso le risposte fornite ad un questionario on-line di oltre 600 domande.
Il risultato e' una immagine unica e irripetibile che fornisce un ritratto della persona intervistata. Una piattaforma digitale interattiva darà la possibilità agli intervenuti di creare e visualizzare il proprio autoritratto che l'artista renderà parte della ricerca. Heat Bunting, dal 1995 espone in prestigiosi musei ed istituzioni pubbliche in tutto il mondo partecipando attivamente a convegni e dibattiti in Università, Fondazioni e Centri per l'arte contemporanea: Fondazione La Caixa, Barcelona, Spagna - South London Gallery, Londra, UK - Experimental Art Foundation, Adelaide, Australia - Museo de Arte Contemporaneo, Santiago, Chile - Tate Modern, Londra, Uk, Muse'e d'Art moderne de la Ville de Paris - Parigi, Francia - Documenta X, Kassel, Germania, Institute Of Contemporary Arts, Londra, Uk - Bienale di Venice, Italia. La mostra e' aperta al pubblico fino al 18 maggio 2009 da martedi' a venerdi' dalle ore 10.00 - 13.00 / 1500 - 20.00. Sabato e Domenica solo su appuntamento.

* Nel corso della inaugurazione della mostra, sarà presentato l'ultimo numero della rivista COLORS, -Cease-fear (Cessate la paura)-, dedicato alla paura del terrorismo nelle sue numerose forme e allo stato di vigilanza continua e capillare che si e' generato in seguito agli avvenimenti dell'11 settembre. Un'intervista e un close up di Heath Bunting compaiono tra le pagine di questo numero di COLORS, il trimestrale pubblicato da Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton. www.colorsmagazine.com / www.fabrica.it


Heath Bunting - Status Project II
Status Project - Heath Bunting 2009, Exhibitions view at dispari&dispari project


Status Project - Heath Bunting 2009, Exhibitions view at dispari&dispari project


PRESS RELEASE: dispari&dispari project is pleased to invite You Saturday 18th April 2009 at the opening of the exhibitions “Status Project”, Italian absolute preview on the artistic search of Heath Bunting, emblematic figure in the world of the contemporary art considered one of the founding fathers of the artistic movement of the Net.art. What happen when we enter in a list to receive social subsidies, when we demand a credit card or more simply when we ask for a temporary drive license? “The Project Status” is a plan in continuous expansion begun from Bunting in 2004 with the scope to create and to record a mapping of the global system that allows us to penetrate the intricate institutional structure in order to understand how to move more easily in the endless practices that are behind every smallest action. The body of the exhibition consists of maps, charts, diagrams and photographs, which are the shape more immediate and impersonal choice by Bunting, to establish a direct dialogue with the audience, involving them in this capillary and organic analysis of the system in which we live. There will be also shown a series of portraits of artists, friends and colleagues, realized through the responses provided to an online questionnaire with more than 600 questions. The result is a unique image that gives us an exact portrait of the person interviewed. An interactive digital platform will allow the public to create and view their portrait that the artist will include in its archive. Heath Bunting has been exhibiting since 1995 in prestigious museums and public institutions throughout the world, participating actively in conferences and debates in Universities, Foundations and Contemporary art Centre like: Foundation La Caixa, Barcelona, Spain - South London Gallery, London, UK - Experimental Art Foundation, Adelaide, Australia - Contemporary Museum of Art, Santiago, Chile - Tate Modern, London, Uk, Musée d' Art modern de Ville de Paris - Paris, France - Documenta X, Kassel, Germany, Institute Of Contemporary Arts, London, Uk - Biennale di Venezia, Venice, Italy. The exhibitions will be open to the public until May 18th 2009 from Tuesday to Friday from 10am to 8pm. Saturday and Sunday on appointment only. For more information visits www.dispariedispari.org

* During the opening, will be presented the latest issue of Colors magazine, "Cease-fear", dedicated to the fear of terrorism in its many forms and the degree of supervision and widespread that it is generated following the events of 11 September. An interview and a close up of Heath Bunting appears between the pages of this issue of Colors, a quarterly published by Fabrica, the communication research center of Benetton Group. www.colorsmagazine.com / www.fabrica.it



Status Project - Heath Bunting 2009, Exhibitions view at dispari&dispari project

STATUS PROJECT: Lo Status Project è “…un sistema esperto per la mutazione d’identità” dice Heath Bunting del suo progetto, che ritiene necessiti di altri sette anni per essere completato. Sui display ci sono mappe e guide del “sistema” che Bunting definisce lo Status Project. L’artista di Bristol userà in seguito queste guide autoprodotte per guidare i membri del pubblico in una camminata urbana, dimostrando i collegamenti che il nostro status sociale stabilisce, dal possesso di una Tesco Club Card all’essere registrati in un registro elettorale. È un dalla A alla Z del Sistema che mappa le condizioni, le restrizioni e i confini tracciati in rosso che incontriamo ogni giorno. Heath ha iniziato ad esplorare lo spazio pubblico che incontrava nei negozi, nelle organizzazioni e nelle istituzioni tre anni fa e a loggare le informazioni che era obbligato a fornire per utilizzare i servizi di queste strutture. Questa serie di dati è entrata nel database di Status Project, che è composto da oltre 5000 annotazioni, che consistono in descrittori come nomi, date di nascita, indirizzi postali e nazionalità ma includono altre informazioni personali come il contratto personale di telefonia mobile, il conto corrente o l’abilità di fornire una firma. Tutte le note riflettono strettamente l’informazione trovata nella ricerca. Le annotazioni sono collegate l’un l’altra in accordo con le loro coincidenze e dipendenze formando un nodo in un vasto sistema connesso. Per esempio, mostra quale esatta informazione serva per ottenere un account bancario Barclay e quali altre porte future questo account possa aprire. Per le 5 nuove mappe di An A to Z of the System, un set di dati dallo Status database. Sono stati composti in accordo con un tema. Nella mappa A Woman, le aree dell’identità nazionale, lo stato finanziario e l’eleggibilità per benefici statali sono posizionati vicini e legati allo stato civile, al titolo ed alla presenza o meno di figli. Una di queste cinque mappe è personalizzata per Nottingham e può essere provata durante la camminata Psico-geografica, in cui Heath guiderà personalmente i membri del pubblico attorno al centro della città. Sulla Nottingham Map le istituzioni, I negozi e gli edifici pubblici sono loggati seguendo l’itinerario della camminata, dimostrando quali condizioni devono essere soddisfatte per utilizzare i servizi dei vari luoghi e che cosa li collega con altri sul cammino.


Status Project - Heath Bunting 2009, Exhibitions view at dispari&dispari project


HEATH BUNTING: Best known for his involvement in the formation of the net.art movement in the 1990s, Heath Bunting emerged from the 1980s committed to building open/ democratic communication systems and social contexts. is an artist whose work straddles various modes of action, documentation and visualisation. He came from the street up, passing through and often revisiting graphity, performance, intervention, pirate radio, fax/ mail art and BBS systems to become an active participant in the explosion of the Internet. Between 1994 and 1997 Bunting produced many Internet projects, which can be accessed at the server «www.irational.org» set-up by himself. Recently, he has moved into the field of genetics proclaiming it to be the next ‹new media›, and is also developing work in the area of physical network performance. His practice may be viewed in alignment with the tendencies of historical movements such as Conceptual Art or the Situationist International. Breaking down the division between art and everyday life, Bunting prioritises information and action. Often performing as an interventionist or prankster and finding form within every day acts of resistance,

Bunting's work reaches its public through systems of documentation and distribution including photography, print publishing and the web.Bunting has been commissioned and exhibited at a range of venues including The InterCommunication Center (ICC), Tokyo; Apex Art, New York; The New Museum, New York, Tate, London; The Banff Centre, Canada; Lovebytes Festival, Sheffield; Art Teleporticia, Moscow; La Biennale di Venezia, Venice; Documenta X, Kassel; The Arts Council England; Proboscis, London; The Watershed, Bristol and DA2, London, amongst others.


Status Project - Heath Bunting 2009, Exhibitions view at dispari&dispari project
 
   
   
 
 

Ideazione:
Artista:
A cura di:
Indirizzo:
Inaugurazione:
Periodo:



Tel:
Fax:
Info:

STATUS PROJECT
dispari&dispari project
Heath Bunting
Andrea Sassi
Via V.Monti 25, Reggio Emilia
Sabato 18 aprile 2009, ore 18.00
Fino al 18 maggio 2009
da martedì a venerdì dalle 10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.30
sabato e domenica su appuntamento
+39.335.6097304
+39.0522.557344
info/at)dispariedispari.org
www.dispariedispari.org
www.irational.org