Home Page
 
THE AESTHETIC OF DRUGS
D.E.A. PROJECT

ALTERAZIONI VIDEO
DAL 30 MAGGIO AL 14 SETTEMBRE 2009

DOWNLOAD
- ENGLISH PRESS RELASE
- SPANISH PRESS RELASE
- INVITATION CARD
- MAGAZINE PROMOTION
- HANDWHEEL
 
Alterazioni Video - The Aesthetic of Drugs
The Aesthtic of drugs - Alterazioni Video 2009, Exhibitios view at dispari&dispari project

COMUNICATO STAMPA: Dispari&Dispari presenta sabato 28 aprile 2007 ore 18.00, "THE AESTHETIC OF DRUGS" esposizione personale di Alterazioni Video. Il gruppo (Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Matteo Erenbourg, Andrea Masu e Giacomo Porfiri), fondato a Milano nel 2003, è stato recentemente invitato a partecipare alla 52° edizione della Biennale di Venezia. L'evento, ospitato nella location industriale di Reggio nell'Emilia, è aperto al pubblico fino al 24 giugno 2007.

THE AESTHETIC OF DRUGS
"The Aesthetic of Drugs _ D.E.A. Project" nasce come operazione di reauthoring. In una societa’ mediata dove l’autore diviene colui che pubblica e diffonde, Alterazioni Video si appropria del data-base del dipartimanto anti droga americano ricontestualizzandolo. Un’operazione che dialoga con l’immaginario pulp holliwoodiano e riflette sul fascino e l’attrazione che il proibito e l'ilegale esercitano. Cosi’ come hanno insegnato Kate Moss, Britney Spears o Diego Armando Maradona, l’uso e l’abuso di sostanze stupefacenti , oggi, non richiama piu’ ad un immaginario Rock & roll “alternativo” ( Sid Viscius, Basquiat, Abel Ferrara... ) ma serve come chiave di volta per il raggiungimento di un successo mainstream nella moda, nell’arte o nello spettacolo. L’obbiettivo principale della mostra tuttavia rimane quello di riflettere sulle implicazioni concettuali ed estetiche del redy-made digitale. La possibilita’ di riautorizzare ad alta qualita’ l’infinita ricchezza di immagini della rete apre nuove prospettive estetiche e pone interrogativi sulla nuova funzione dell’autore.

Alterazioni Video - The Aesthetic of Drugs I
The Aesthtic of drugs - Alterazioni Video 2009, Exhibitios view at dispari&dispari project

CHIARA SERRI INTERVISTA ALTERAZIONI VIDEO

Vivono tra Milano e New York, ma espongono a Berlino, a Miami, a Mosca e a Shanghai. Sono in cinque, sono giovanissimi e si addentrano nei territori del contemporaneo e dell’arte facendo abbondante uso di nuove tecnologie e materiali sperimentali. Sono Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Matteo Erenbourg, Andrea Masu e Giacomo Porfiri, ma, soprattutto, sono molto bravi, visto e considerato che Robert Storr li ha personalmente invitati alla Biennale di Venezia. Dal 28 aprile li avremo a Reggio in un’interessante esposizione allestita nello spazio industriale della Galleria Dispari&Dispari, che, come ci racconta Andrea Masu, ci riserverà grandi sorprese.

CS: Che cos’è Alterazioni Video?

AV: Un organismo, un network, un collettivo artistico che sviluppa strategie di insinuazione nel reale, una società commerciale, un gruppo di amici, un dispositivo fastidioso per i suoi stessi soci.

CS: Fastidioso?

AV: Molto fastidioso: non è facile lavorare in gruppo, ma ci ostiniamo a farlo, perché è divertente e, soprattutto, molto importante.

CS: Lavorate con tutti i tipi di media, fate pittura, scultura, installazione, video-arte.. Cosa avete in serbo per la Galleria Dispari&Dispari di Reggio?

AV: Per Reggio abbiamo attinto al grande calderone di Alterazioni Video, recuperando tutto il materiale che fa parte del nostro processo creativo, che risulta dallo scambio tra Milano, New York e diverse parti del mondo. Siccome tre di noi vivono in Italia e due in America, ci incontriamo in chat e ci scambiamo immagini, testi, pezzi di video, insomma una grande quantità di materiali accumulati nel tempo, che non sono mai diventati opere concrete. A Reggio cercheremo di capire come si possa arrivare ad una formalizzazione e a rendere queste ricerche autonome.

CS: Qualche esempio?

AV: Ci sarà una carta da parati di oltre otto metri in cui si sovrappongono alcune nostre istantanee e i testi che ci scambiamo per organizzare progetti, mostre ed attività. E poi un video dal girato inedito, alcune installazioni di immagini, molte stampe, dei percorsi olfattivi e altri progetti cui stiamo ancora lavorando. È stata fatta una breve anticipazione della mostra a Shanghai, ma la presentazione completa del progetto sarà fatta a Reggio Emilia, per poi procedere in un percorso di continua elaborazione dei materiali, tappa per tappa, in molti musei e gallerie.

Alterazioni Video - The Aesthetic of Drugs II
The Aesthtic of drugs - Alterazioni Video 2009, Exhibitios view at dispari&dispari project

CS: Cosa si prova ad essere invitati alla Biennale di Venezia?

AV: È proprio una bella sensazione: siamo contentissimi anche perché abbiamo la grandissima fortuna e responsabilità di essere i più giovani nella compagine italiana curata da Robert Storr.

CS: Come è avvenuto l’incontro con Storr?

AV: Un suo assistente è venuto a vedere una nostra esposizione a New York, ci ha messo in contatto col curatore della Cinquantaduesima Biennale e poi è arrivata la proposta: per noi si è aperta una dimensione del tutto inedita. Per essere invitati in Italia ci sarebbero voluti almeno dieci anni di lavoro, un promotore e una scuderia cui appoggiarsi: in America è tutto molto diverso. È una grande occasione che cercheremo di sfruttare al meglio.

CS: Ci puoi fare qualche anticipazione?

AV: Certo, abbiamo una gran voglia di parlarne con tutti... Presenteremo un video girato a Milano intorno al Carcere di San Vittore: ogni sera qualcuno scrive una parola sul muro, poi, ogni mattina, i secondini escono e la cancellano. Siamo interessati sia alle scritte che alle cancellature, alle stratificazioni e ai conflitti. Una dopo l’altra scorreranno al rallentatore parole come “Forza ragazzi”, “Se fossi un gigante butterei giù queste mura e verrei a prendervi” e poi la loro definitiva cancellatura.
Chiara Serri
 
 

Ideazione:
A cura di:
Artista:
Sede:
Indirizzo:
Inaugurazione:
Periodo:
Tel:
Fax:
Info:
Web:

THE AESTHETIC OF DRUGS
Dispari&Dispari Project
Andrea Sassi
Alterazioni Video
Location Industriale
Via V.Monti 25, Reggio Emilia
Sabato 28 aprile 2007, ore 18.00
Dal 29 aprile al 24 giugno 2007
+39.335.6097304
+39.0522.557344
info@dispariedispari.org
www.dispariedispari.org
www.alterazionivideo.com